AVVISO IMPORTANTE

Attenzione:

  • In caso il discente non superi il test di valutazione dovrà ripetere il percorso formativo dall'inizio
  • Soglia di superamento: 75% delle risposte corrette
  • Il corso e il conseguente test può essere seguito (prima) e compilato (successivamente) un massimo di 5 volte
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

L’instabilità dei microsatelliti (MSI) e la perdita di funzione delle proteine coinvolte nel sistema mismatch repair del DNA (MMR) sono marcatori diagnostici per la sindrome di Lynch e sono anche importanti marcatori prognostici e predittivi in diversi tipi di tumore, come nel tumore del colon retto, dello stomaco e dell’endometrio.
I microsatelliti sono sequenze ripetute in tandem di DNA non codificante, costituiti da unità di ripetizioni di uno o pochi nucleotidi. Il sistema del MMR si basa principalmente su 4 proteine che lavorano insieme in complessi eterodimerici: MLH1 con PMS2 ed MSH2 con MSH6. La perdita di funzione di queste proteine porta all’inattivazione del MMR e conseguentemente all’instabilità dei microsatelliti.
Le alterazioni di espressione delle proteine del MMR si valutano tramite analisi immunoistochimica. L’instabilità dei microsatelliti, invece, viene valutata tramite analisi di sequenze di DNA, i microsatelliti, il cui numero dipende dal pannello e dal test utilizzato.
In una percentuale ridotta di casi (3-10%) i risultati di test immunoistochimici e molecolari possono essere discordanti. Questo dipende dalle sensibilità e specificità dei test impiegati, dalla fase preanalitica di processazione del campione biologico, dalle specifiche proteine per le quali si registra una perdita di espressione, dal numero dei loci di microsatelliti in esame, da meccanismi legati all’eterogeneità tumorale o da perdita di funzione di altre proteine coinvolte nella replicazione/riparazione del DNA.
Obiettivo di questa FAD Asincrona è quello di fare il punto sull’importanza della corretta identificazione dell’instabilità microsatellitare e sul suo significato clinico nell’adenocarcinoma endometriale.

Programma

Responsabile Scientifico e Relatore: Prof. Matteo Fassan

. Introduzione e obiettivi del corso
. Definizione e prevalenza della instabilità microsatellitare nell’adenocarcinoma endometriale
. Valutazione immunoistochimica delle proteine MMR nell’adenocarcinoma endometriale: consigli pratici
. Problematiche inerenti la valutazione delle proteine MMR nell’adenocarcinoma endometriale:
   Quando il risultato ottenuto dall’IHC può essere considerato sufficiente e quando è necessaria un’analisi molecolare: consigli pratici 
. Conclusioni e sum up 
. Materiali di approfondimento / Bibliografia

 

 

Informazioni

Obiettivo formativo

1 - Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell'evidence based practice (EBM - EBN - EBP)

Mezzi tecnologici necessari

Per la fruizione e l'accesso al corso FAD saranno necessari un computer (Windows o Mac) dotato di connettività internet, di un browser di navigazione standard (Internet Explorer, Firefox, Chrome, Opera, Safari) e di un programma per l'apertura e la lettura dei file PDF (per esempio: Adobe Acrobat Reader)

Procedure di valutazione

Questionario (obbligatoriamente a risposta multipla e doppia randomizzazione)

Attenzione: la nuova normativa ministeriale in vigore dal 01/07/2019 prevede che:

  • nei moduli formativi del corso è presente un tempo minimo di fruizione (visibile in alto a dx). Prima di tale lasso di tempo non è possibile passare al successivo step formativo (sia esso un questionario o un altro modulo formativo). Il timer viene attivato solo quando la finestra è attiva. Il tempo non viene calcolato quando si aprono altri programmi e/o finestre, oppure quando parte un salvaschermo
  • in caso il discente non superi il test di valutazione dovrà ripetere il percorso formativo dall'inizio
  • numero massimo di tentativi a diposizione: 5
  • soglia di superamento: 75% delle risposte corrette

Responsabili

Responsabile scientifico

  • Prof. Matteo Fassan
    rofessore Ordinario Anatomia Patologica – Università degli Studi di Padova
    Scarica il curriculum

Relatore

  • Prof. Matteo Fassan
    rofessore Ordinario Anatomia Patologica – Università degli Studi di Padova
    Scarica il curriculum

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Anatomia patologica
  • Oncologia

Biologo

  • Biologo
leggi tutto leggi meno